Alto Fragile / Scena Pubblica

Alessandra Asuni

Nata a Cagliari nel 1970

Decrepite sono le idee di chi si sente padrone del teatro. Mi sento incoraggiata dal sottobosco teatrale, quello che si sviluppa all’ombra degli alberi ad alto fusto e in situazione di scarsa illuminazione e con elevata umidità cerca la luce.
A. Asuni

Abbiamo conosciuto Alessandra Asuni 3 anni fa, tra gli spettatori di un nostro spettacolo Alfredo #On Air.
Poi abbiamo seguito i suoi lavori in questi anni e ci siamo spesso ritrovati a discutere delle necessità estetiche generate dalle urgenze tematiche, e del desiderio di scardinarle dalle dinamiche produttive proprie di un sistema che ha allontanato sempre di più il pubblico dalla scena.
Un’artista, Alessandra, che si dona alla sua opera, capace di esporsi al giudizio per trasformarlo in costruzione. La sua ricerca muove verso il rito, legando luoghi e memorie.  Ha inaugurato questa ricerca con ACCABAI, presentato nella prima edizione di ALTO FEST 2011, lavoro di approfondimento riguardo la sua terra, la Sardegna, attraverso riti arcaici trasformati nel tempo da nuove usanze e tradizioni, riti espressi da semplici gesti quotidiani ma che hanno origine da antiche popolazioni che conservano nella loro semplicità una sacra concretezza.
TeatrInGestAzione